Conferenza su Maria Luigia

Questa mattina 9 luglio 2016, ho partecipato alla conferenza su Maria Luigia, prima parte, dopo il saluto del sindaco Valentina Pontremoli sono intervenuti per la parte storica G. Conti, C. Mambriani e S.Mussi, dopo hanno preso la parola G.Fracasso, A. Mascolo e A. Pontremoli, tante belle riflessioni e parole sulla valceno, una valceno descritta come una piccola oasi, dove il bel paesaggio e le potenziali risorse possono far nascere un posto meraviglioso dove coltivare un modello di vita invidiabile, basta crederci, basta essere positivi, basta volerlo, si è vero, bisogna crederci, una Bardi che col suo castello, coi monti che la circondano ti portano a sognare un mondo dove poterci vivere e aiutato dalla tecnologia informatica puoi essere al centro del mondo, vero, ho chiuso gli occhi e ho iniziato a sognare, ma poi finiti i bei discorsi e finita la conferenza li ho riaperti, e passeggiando per il bel paese di Bardi, nella strada principale mi sono accorto che molti negozi hanno chiuso, che quest’inverno si è faticato per avere un distributore di benzina, che le strade diventano sempre più “strade di campagna” che la gente, per lo più anziana ha sempre più difficoltà, che gli sforzi delle amministrazioni diventano sempre più pesanti per far quadrare i conti, allora sono ritornato alla realtà, io amo la valceno ma non amo certi discorsi orami troppo stucchevoli, troppo ottimisti, fermiamoci coi sogni e cerchiamo di essere  concreti, non è vero che la valceno è un’oasi di pace, la potrebbe essere, ma prima dobbiamo  risolvere tanti problemi, in primis cercare di ripopolarla coi fatti non con le parole, troviamo risorse per dar lavoro ai giovani, su tutta la valle, creiamo zone franche per dar modo a piccole realtà artigiane di poter svolgere il loro lavoro, visto che l’agricoltura oramai non esiste più, cerchiamo di creare turismo, ma cerchiamo di farlo in modo serio non approssimativo, sono nati alcune organizzazioni che dovrebbero promuovere la valle, anche li si erano fatti tanti bei discorsi, si sognava, ma poi queste organizzazioni si sono trasformate  in piccole proloco di paese. Ma dovè questa rinascita di valle? dovè, chi la vede

….forse era bello rimanere alla conferenza a sognare….Flavio Nespi

Lascia un commento

Varsi le maschere del concorso LA MASCRA PU’ BELA

Lascia un commento

Le maschere artistiche di Monica Boni

…poco alla volta si scoprono artisti che per anni hanno lavorato nell’ombra, Monica è una di queste, vive a Bardi ma forse in pochi conoscono questo suo talento artistico, oggi le ho fotografato queste due splendide maschere, a breve metteremo altre cose.

 

 

Lascia un commento

Fatti come una volta, alla ricerca delle vecchie tradizioni, al sangunass

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

CONCORSO ARTISTICO “LA MASCRA PU’ BELA”

 

Inventa e crea una originale maschera per il CARNEVALE DI VARSI

 

Questo concorso è rivolto sia alle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado della provincia di Parma che a singoli artisti.

Realizzate una maschera con materiale adatto ad essere esposto all’esterno, il tema è libero e anche le dimensioni. Contrassegnate ogni opera con classe e scuola di provenienza o nome, cognome e nome del luogo di residenza del singolo artista. Consegnate l’opera  al sabato mattino c/o la sala civica di Varsi  entro il giorno 31 gennaio 2016

Le maschere verranno tutte numerate ed esposte nel centro del paese.

La popolazione di Varsi voterà la maschera preferita che verrà premiata il giorno della sfilata dei carri.

Si allega scheda di adesione da inviare alla segreteria del comune di Varsi

segreteria@comune.varsi.pr.it

Tutte le maschere in concorso ed esposte verranno fotografate e pubblicate nel sito web valcenoweb.it

PARTECIPATE NUMEROSI

 

LA CONSULTA CULTURALE DI VARSI

 

 

Lascia un commento

Calendario 2016 Croce Bianca di Varsi

E’ in distribuzione il calendario 2016 della CROCE BIANCA di VARSI

per chi lo volesse acquistare al prezzo di 5 euro può rivolgersi presso la sede della Croce Bianca a Varsi, oppure presso il negozio d’abbigliamento della Romana in p.zza Monumento Varsi.

Per ulteriori informazioni contattare il numero 388 1167397

mail: valceno@valcenoweb.it

Il calendario è stato realizzato da Flavio Nespi e accosta le bellezze della valceno, in questo caso paesaggi di Varsi e frazioni, con le bellezze femminili locali, un modo nuovo per promuovere questo territorio.

0- COPERTINA.jpg

Lascia un commento

Carpadasco (Solignano) 12 settembre 2015, celebrata la ricorrenza di Maria Bambina

Lascia un commento

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 41 follower